31 05 2024

Melone Ramparino semente biologica . Antica varietà


Melone Ramparino semente biologica . Antica varietà 

Varietà della tradizione italiana che era molto diffusa tra i contadini del reggiano. È stata recuperata, e selezionata, dall’Istituto Tecnico Agrario “A. Zanelli” di Reggio Emilia di cui è agricoltore-custode. 
Pianta erbacea annuale della famiglia delle cucurbitacee, rustica e vigorosa, con portamento strisciante e fusto ramificato, con tendenza ad arrampicarsi su tralicci, sostegni e recinzioni. Ha foglie grandi e di colore verde, ricoperte di peli rigidi; fiori con corolla gialla a impollinazione entomogama. La pianta è andro-monoica, ovvero dotata, sullo stesso individuo, sia di fiori maschili sia di fiori ermafroditi. Il frutto ha forma è approssimativamente sferica, appena schiacciata sui poli. La scorza è suddivisa da solchi abbastanza larghi che “marcano la fetta” e risulta retata con una suberificazione reticolare abbastanza densa, fine e ben marcata. Il colore della superficie sotto la retinatura è verde chiaro e a maturazione vira al giallo. 
I frutti sono piccoli e pesano da 700 a 1.200 g. La pianta tende a produrre molti frutti e se viene cimata questi tendono a superare regolarmente il kg di peso, fino a raggiungere in alcuni casi 1,5 kg.  La polpa ha colore verde chiaro, con sfumatura arancione verso il centro; lo spessore della polpa è di 2,5-3,5 cm e della buccia di 2-3 mm. Il profumo è intenso e gradevole, la polpa è soda e consistente, non molto dolce, con gusto deciso e leggermente piccante.

La conservabilità è discreta, nell’ordine di una settimana se refrigerato.

La varietà si esprime bene, sotto il profilo produttivo, su terreni di medio impasto, ma ha mostrato di prediligere anche i terreni pesanti e argillosi.

Sesto d’impianto in biologico: 1,5 metri sulla fila e 2,0 metri tra le file.